Viaggio poetico e politico (dal Monte Labro al mare)

La giornata mondiale della poesia è l’occasione per raccontare l’Italia attraverso la voce della migliore poesia di oggi. Perché la poesia, per quanto ignorata dalla stragrande maggioranza dei lettori, è una delle poche cose che invece funzionano, e le poesie, senza retorica e senza ipocrisia, possono fornirci le parole che servono a rendere il nostro paese più sensato e vivibile.

Simone Giusti il 21 marzo 2017 attraverserà la Maremma con alcuni libri nello zaino, procedendo dall’alto del Monte Labro, sopra la torre Giurisdavidica, fino alla fiumara del San Leopoldo, punto terminale della bonifica grossetana.

Il viaggio, che è articolato in cinque tappe dedicate a diversi temi della vita e della poesia di oggi, sarà documentato dal fotografo Federico Borselli.

Prima tappa: Monte Labro. Alle ore 11.30 appuntamento nel parcheggio sotto la torre Giurisdavidica. Tema: la dimensione economica della vita e il rapporto tra poesia e economia. Lettura delle poesie di Massimiliano Chiamenti.

Seconda tappa: Cittadella dello Studente di Grosseto. Alle ore 14.00 in via Spartaco Lavagnini, davanti a World Wide Trap di Blu. Tema: il potere delle parole che insegnanti e educatori pronunciano e scrivono sulla pelle degli studenti. Lettura delle poesie di Fabio Pusterla.

Terza tappa: Maiano Lavacchio. Alle ore 16.30 a Maiano Lavacchio, sede di una delle più crudeli stragi nazifasciste della provincia. Undici giovani renitenti alla leva della Repubblica di Salò catturati e fucilati a scopo dimostrativo, per terrorizzare la popolazione ed educarla al rispetto delle leggi fasciste. Tema: l’attitudine alla sopraffazione del maschio bianco italico e il fascismo come sublimazione del bullismo. Lettura delle poesie di Franco Buffoni.

Quarta tappa: Fiumara del San Leopoldo. Alle 18.00 in pineta dopo il ponte sul San Leopoldo lungo la strada provinciale 158 da Marina di Grosseto verso Castiglione della Pescaia. Passeggiata fino alla spiaggia, tramonto del sole e ritorno. Tema: il corpo e i sensi. Lettura di poesie di Valerio Magrelli e di Elisa Biagini.

Quinta tappa: Circolo Arci Khorakhanè di Grosseto. Alle 21.00 in via Ugo Bassi 62 a Grosseto (ingresso al Circolo Arci riservato ai soci). Una piccola festa del meticciato poetico italiano, con un omaggio ai traduttori, ai poeti neodialettali, ai poeti che cantano e a tutti quelli che – come Ezra Pound, che sarà l’ospite d’onore – hanno capito che la vita va affrontata con coraggio e con curiosità. Saranno presenti con la loro voce e i loro strumenti: Filippo Gatti, Luca Bonelli, Roberta Lepri, Mirio Tozzini, Fernando Quatraro e Assal Alinejad (e coloro che si aggiungeranno). Lettura di poesie di Claudio Damiani e altri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *