I progetti del collettivo – Questioni di metodo

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Prossimo incontro per avviare i progetti: il 13 febbraio alle ore 21.00. Di seguito: il metodo e i contenuti. Durante l’incontro di sabato avevamo promesso che da oggi avremmo cominciato a definire meglio le modalità operative del collettivo, che da qui al 14 dicembre 2022 ha intenzione di realizzare alcuni progetti in via di definizione, a cui altri se ne aggiungeranno grazie alla possibilità di ampliare il gruppo di lavoro.

Al momento abbiamo in cantiere 5 progetti:

  • Campus Bianciardi 2022 – Un contenitore di cantieri di riflessione e di produzione artistica sotto forma di campus residenziale estivo di tre giorni;
  • Di traverso – una produzione multimediale sui modi fluidi, obliqui, sfumati di vivere la propria sessualità e le proprie identità;
  • Piccola città – Per una storia culturale dell’eroina a Grosseto;
  • Non studio, non lavoro, non guardo la TV –  Laboratori artistici, narrativi e teatrali per NEET;
  • Hip Poetry – una trasmissione-spettacolo sulla poesia contemporanea e la cultura hip hop.

Per ciascun progetto uscirà nei prossimi giorni un articolo con i dettagli degli obiettivi e delle fasi di produzione. Chi vorrà potrà candidarsi a cooperare alla loro realizzazione. Il 13 febbraio ci incontreremo per costituire i gruppi di lavoro sui singoli progetti (alle ore 21.00 c/o Associazione L’Altra Città, via Alfieri 3/a a Grosseto).

Per proporre altri progetti scrivete pure dei commenti qui sotto. Noi valuteremo l’opportunità o meno di ampliare le attività sulla base della coerenza con la finalità del collettivo (aprire la città, renderla orgogliosa del suo meticciato e della sua libertà) e con l’effettiva disponibilità di risorse per la sua realizzazione.

Il Collettivo non è un’associazione, non ha una personalità giuridica: ciascuno di noi lavora con le proprie risorse materiali e immateriali. Chi propone progetti, inoltre, è anche invitato a individuare le risorse per realizzarli: siamo sempre curiosi di conoscere le idee altrui ma non siamo un’agenzia di produzione.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *